BONUS SPESA EMERGENZA COVID19

Cosa è previsto:

📌 il decreto ha sbloccato 4,3 miliardi di euro ai Comuni, anticipando la loro liquidazione. Questi NON sono soldi “freschi”, perché essi sono già presenti a bilancio per coprire altri servizi essenziali. Ha fatto un “anticipo di cassa”.

📌 Ha concesso, in aggiunta ai 4,3 miliardi “anticipati”, ulteriori 400 milioni di euro per esigenze di solidarietà alimentare delle famiglie. La distribuzione di questo importo totale è stata fatta usando i seguenti criteri: per l’80% in base alla numerosità della popolazione di ogni Comune, mentre per il restante 20% considerando il cosiddetto indice di povertà”.

📌 Nello specifico, al Comune di Cori sono stati assegnati dallo Stato, ma anche dalla Regione Lazio rispettivamente le somme di € 86.005,95 e di € 43.102,28 per far fronte alle spese di prima necessità, alimentari e di medicinali per le persone più esposte agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid – 19;

Tutte le persone che necessitano di un aiuto possono rivolgersi all’Ufficio dei Servizi Sociali .

Tenendo presente che questi euro:

⭕️ NON sono destinati a tutte le famiglie
✅ dovranno essere distribuiti prioritariamente alle famiglie più colpite dal punto di vista economico dall’epidemia da virus COVID-19, per soddisfare le loro necessità più urgenti ed essenziali e dando priorità ai nuclei familiari che NON hanno già un sostegno pubblico.