Articoli

Settimana del Banco Farmaceutico 2021: i numeri

OLTRE 468.000 CONFEZIONI DI MEDICINALI AIUTERANNO 434.000 BISOGNOSI

19.02.2021. Durante la GRFGiornata di Raccolta del Farmaco di Banco Farmaceutico (9 – 15 febbraio), i cittadini hanno donato 468.000 confezioni di medicinali, pari a un valore superiore a 3,5 milioni di euro. Questi farmaci aiuteranno più di 434.000 persone povere di cui si prendono cura 1.790 realtà assistenziali convenzionatecon la Fondazione Banco Farmaceutico onlus. Tali realtà hanno espresso a Banco Farmaceutico un fabbisogno paria oltre 979.000 confezioni di farmaci che, grazie alla raccolta, sarà coperto al 48%.

All’iniziativa hanno aderito 4.869 farmacie. Sono stati coinvolti più di 14.000 volontari e oltre 17.000 farmacisti. I titolari delle farmacie hanno donato circa 730.000 euro.

A Latina e provincia, sono state raccolte 2.524 confezioni di farmaci in 23 farmacie, che aiuteranno le persone indigenti di 6 realtà assistenziali del territorio.

La GRF si è svolta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio di Aifa e in collaborazione con Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute, Egualia – Industrie Farmaci Accessibili, FederSalus e BFResearch. Intesa Sanpaolo è Partner Istituzionale dell’iniziativa. La GRF è stata realizzata grazie all’importante contributo incondizionato di IBSA Farmaceutici, Teva Italia ed EG Stada Group, e al sostegno di DOC Generici, Zentiva, DHL Supply Chain, Piam Farmaceutici e Unico – La Farmacia dei farmacisti. La Giornata è stata supportata da Rai per il sociale, Mediafriends, La7, Sky per il sociale,e Pubblicità Progresso.

Le realtà che offrono cure e medicine alle persone indigenti, sono state particolarmente danneggiate dalla pandemia e avranno sempre più bisogno del nostro aiuto. Come emerge dall’8° Rapporto sulla Povertà Sanitaria (disponibile a questo link: https://bit.ly/2OKnrjQ), il 40,6% ha sospeso alcuni servizi. Il 5,9% ha chiuso e non ha ancora riaperto.

Banco Farmaceutico può continuare a fornir loro tutto l’anno parte dei farmaci necessari, grazie a diverse modalità con le quali i cittadini possono sostenerci:

Sostegno Diretto – Banco Farmaceutico, per garantire la consegna dei farmaci in tutta Italia e gestire gli aspetti logistici della distribuzione, ha bisogno di risorse. È possibile contribuire con una donazione diretta attraverso PayPal, con carta di credito, effettuando un bonifico all’Iban IT23J0311002400001570013419, e destinando il proprio 5X1000 al C.F. 97503510154. Per info, https://www.bancofarmaceutico.org/dona-ora

Recupero Farmaci Validi – All’interno di oltre 464 farmacie che aderiscono all’iniziativa in 19 province italiane, sono posizionati appositi contenitori di raccolta facilmente identificabili in cui è possibile – con l’assistenza del farmacista – donare i medicinali di cui non si ha più bisogno. Per info visita https://www.bancofarmaceutico.org/cosa-facciamo/recupero-farmaci-validi

Donazioni Aziendali – Nel 2020, grazie alla collaborazione con 48 aziende farmaceutiche, sono stati raccolti 1.691.781 prodotti (farmaci, integratori, presidi e dispositivi di protezione individuale), pari a un valore di 12.014.677 euro. Invitiamo le aziende a contattarci, scrivendo a silvia.bini@bancofarmaceutico.org

“Non era scontato che la GRF si potesse svolgere, né che la partecipazione fosse così ampia; invece, benché la situazione fosse complicata a causa della pandemia, abbiamo assistito ad un vero e proprio moto collettivo di umanità da parte dei tanti soggetti che vi hanno preso parte: i volontari, che hanno prestato gratuitamente il proprio tempo e, in certe zone d’Italia, affrontato il freddo per invitare le persone a donare un medicinale; i farmacisti, che hanno ospitato l’iniziativa, diventandone essi stessi volontari; i cittadini che hanno regalato un farmaco (molti dei quali sono andati apposta per questo scopo); le aziende che hanno contribuito all’evento, garantendone la sostenibilità; e le istituzioni che ci hanno supportato. La strada è ancora in salita e, la crisi economica innescata da quella sanitaria, continuerà a impoverire tante persone. Tuttavia, sappiamo che possiamo continuare a contare sull’aiuto di un piccolo popolo di amici generosi”, ha dichiarato Sergio Daniotti, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus.

“Condividiamo la soddisfazione degli ottimi i risultati raggiunti, anche quest’anno, dalla Giornata di Raccolta del Farmaco. Risultati che assumono importanza ancora maggiore, considerato il difficile contesto di emergenza sanitaria in cui si è svolta l’iniziativa. Il perdurare della pandemia ha accentuato il fenomeno della povertà sanitaria, che purtroppo colpisce sempre più famiglie. Le farmacie, partecipando alla GRF hanno dimostrato grande sensibilità e si sono fatte promotrici di solidarietà nei confronti delle persone più fragili e indigenti. D’altronde, fa parte del DNA delle farmacie essere vicine ai cittadini e dare una risposta pronta alle loro esigenze di salute”, afferma Marco Cossolo, presidente di Federfarma Nazionale.

“È confortante che malgrado le molte difficoltà, dal timore del contagio alle misure restrittive degli spostamenti, la GRF si sia svolta regolarmente sull’arco di una settimana e abbia ottenuto questo risultato più che positivo” dice Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani. “E’ un’ulteriore prova della vicinanza dei farmacisti alle persone più deboli, dello slancio dei volontari della Fondazione Banco Farmaceutico ma soprattutto della solidarietà dei cittadini. Anche in questo anno terribile centinaia di associazioni assistenziali riceveranno i medicinali necessari a rispondere ai bisogni delle persone che rinunciano a curarsi per ragioni economiche, e sono purtroppo sempre di più. Il mio ringraziamento, a nome di tutta la professione, va a tutti coloro che hanno permesso di raggiungere ancora una volta l’obiettivo”.

Ufficio stampa Fondazione Banco Farmaceutico

La raccolta farmaci a Cori: LEGGI QUI

Servizio Civile Universale: ultime ore per candidarsi.

Sei interessato al servizio civile? Leggi attentamente il bando e presenta la tua candidatura.

Integrato il bando del 21 dicembre 2020 per la selezione di ulteriori 8.902 operatori volontari. I posti di operatore volontario, pertanto, sono in totale 55.793 da impiegare in 3.553 progetti di servizio civile universale in Italia e all’Estero e nei territori delle regioni interessate dal PON-IOG “Garanzia Giovani” (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Piemonte, Puglia, Sardegna e Sicilia) relativi a 601 programmi. Prorogata inoltre la scadenza alle ore 14:00 del 15 febbraio 2021

In particolare:

  • 39.538 operatori volontari saranno avviati in servizio in 2.319 progetti, afferenti a 458 programmi di intervento, da realizzarsi in Italia (Allegato 1);
  • 8.672 operatori volontari saranno avviati in servizio in 701 progetti, afferenti a 152 programmi di intervento, da realizzarsi in Italia (Allegato 1 Bando integrativo del 15 gennaio);
  • 605 operatori volontari saranno avviati in servizio in 111 progetti, afferenti a 31 programmi di intervento, da realizzarsi all’estero (Allegato 2);
  • 131 operatori volontari saranno avviati in servizio in 26 progetti, afferenti a 7 programmi di intervento da realizzarsi all’estero (Allegato 2 Bando integrativo del 15 gennaio);
  • 99 operatori volontari saranno avviati in servizio in 12 progetti , afferenti a 4 programmi di intervento, da realizzarsi in Italia presentati e autofinanziati dall’Associazione Croce Rossa Italiana (Allegato 3 autofinanziati Bando integrativo del 15 gennaio 2021);
  • 6.748 operatori volontari saranno avviati in servizio in 384 progetti, afferenti a 112 programmi di intervento, finanziati dal PON-IOG “Garanzia Giovani” e da realizzarsi nelle specifiche regioni, con il riferimento all’asse di finanziamento (asse 1 – giovani neet, asse 1 bis – giovani disoccupati) (da Allegato 3 a Allegato 14)

Affrettati, hai tempo fino alle ore 14:00 del 15 febbraio 2021

Qui di seguito, troverai il testo e gli elementi essenziali in breve.


Formazione online per volontari dal Centro Servizi Lazio

Il CSV Lazio si è organizzato per offrire occasioni di aggiornamento e formazione a distanza ai volontari in tutti i territori del Lazio, supportati da tecnologie webinar e net-meeting, dedicati sia ai temi straordinari di attualita’, sia alle tematiche consuete dell’offerta del CSV e gestite in precedenza tramite incontri d’aula.

Gli incontri on line sono gratuiti. 

17 aprile 2020 dalle 15.30 alle 17.30
Webinar “Tutto in ordine in associazione…tra aggiornamenti dal Codice Terzo Settore e decreti COVID-19

21 aprile 2020 dalle 15.30 alle 17.30
Webinar “Cosa puo’ fare un volontario nell’emergenza Coronavirus e come puo’ proteggersi?”

LE ALTRE INFORMAZIONI UTILI DAL CSV

Regione Lazio: Indicazioni sulle attività e mobilità dei volontari

Domande frequenti sulle misure per le persone con disabilità durante l’emergenza COVID 19

Incentivi su erogazioni liberali e sospensione di ritenute e contributi

Covid 19: Rinvii e modalità alternative di riunione per le associazioni

Crowfunding, a Cori con la T-shirt ideata da RYKJVK

“𝙸 𝚂𝚄𝚁𝚅𝙸𝚅𝙴𝙳 𝙲𝙾𝚅𝙸𝙳-𝟷𝟿 𝚀𝚄𝙰𝚁𝙰𝙽𝚃𝙸𝙽𝙴 😷 10 APRILE 2020
📌𝙐𝙥𝙙𝙖𝙩𝙚: ci siamo! 𝙖𝙗𝙗𝙞𝙖𝙢𝙤 𝙖𝙥𝙥𝙚𝙣𝙖 𝙛𝙖𝙩𝙩𝙤 𝙪𝙣 𝙗𝙤𝙣𝙞𝙛𝙞𝙘𝙤 𝙙𝙞 558 𝙀𝙪𝙧𝙤 𝙖𝙡 Dipartimento Protezione Civile  𝙛𝙧𝙪𝙩𝙩𝙤 𝙙𝙞 𝙗𝙚𝙣 93 𝙩-𝙨𝙝𝙞𝙧𝙩𝙨! 💶
Grazie di cuore a La Stamperia Shop per la disponibilità e lo sconto sul prezzo delle magliette, ed a tutti quelli che hanno preso parte a questa iniziativa.
Dopo pasqua cominceremo a consegnare e spedire le t-shirts, nel frattempo vi facciamo tanti auguri e mi raccomando, restate a casa e… 𝗞𝗘𝗘𝗣 𝗖𝗔𝗟𝗠 𝗔𝗡𝗗 #𝗔𝗡𝗗𝗥𝗔̀𝗧𝗨𝗧𝗧𝗢𝗕𝗘𝗡𝗘 ! 🐣 
Fabrizio & Nicoletta ♥️ “

Il Crowdfunding (da crowd, “folla” e funding “finanziamento”), è un processo collaborativo mediante il quale un gruppo di persone utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni.

È una pratica di microfinanziamento dal basso che mobilita persone e risorse.

RYKJVK ha messo a disposizione la propria arte per liberarci con un sorriso dalla quarantena, si prenota la maglia di “liberazione” e contemporaneamente verrà donato quanto raccolto al netto delle spese di produzione della maglia alla Protezione Civile, per l’emergenza Covid 19.